Vienna Media News September to December 2020

Colorful tiles on the roof of St. Stephen's Cathedral in Vienna

You are here:

Informazioni stampa Vienna - 9-12 / 2020 Beethoven a Vienna nel 2020

Rassegne straordinaria dedicate a Beethoven

Prevista fino al novembre 2020: Beethoven e i suoi contemporanei

Il Museo delle Pompe funebri al Cimitero centrale di Vienna presenta centinaia di bizzarri oggetti legati alla singolare cultura sepolcrale di Vienna, tra cui la bara economica, una bara riutilizzabile. Questa rassegna straordinaria è incentrata sulla vita ma anche sulla morte di Beethoven. Sono qui esposte le maschere mortuarie di Ludwig van Beethoven, Joseph Haydn, Wolfgang Amadeus Mozart e Franz Schubert.

Bestattungsmuseum am Wiener Zentralfriedhof (Museo delle Pompe funebri al Cimitero centrale di Vienna), Simmeringer Hauptstrasse 234, 1110 Vienna, www.bestattungsmuseum.at

Fino al 10.1.2021: Beethoven. Mondo umano e scintilla divina

Nel 2020 la Biblioteca nazionale austriaca presenta nel Salone di Gala lettere originali e manoscritti dei capolavori di Beethoven. Sono esposte nove pagine dello spartito della Nona Sinfonia, nonché il manoscritto autografo dell'unico concerto per violino composto da Beethoven (op. 61). La Collezione musicale della Biblioteca nazionale, oltre alle 130 lettere scritte dal Maestro, possiede anche la Collezione Hoboken, che comprende quasi tutte le prime stampe delle opere di Beethoven.

Österreichische Nationalbibliothek (Biblioteca nazionale austriaca), Prunksaal (Salone di Gala), Josefsplatz 1, 1010 Vienna, www.onb.ac.at

Fino al 30.1.2022: La triade del Classicismo viennese: Haydn – Mozart – Beethoven. Analogie – Parallelismi – Contrasti

I tre compositori influenzarono fortemente la loro epoca della storia musicale, il Classicismo viennese. Il centro Mozarthaus Vienna nella rassegna ricostruisce le analogie, i parallelismi e i contrasti tra i tre giganti del mondo della musica. Mozart e Haydn erano legati da una stretta amicizia e facevano musica insieme nell'abitazione di Mozart (oggi Mozarthaus Vienna). Beethoven avrebbe voluto essere allievo di Mozart, più tardi Haydn divenne il suo insegnante.

Mozarthaus Vienna, Domgasse 5, 1010 Vienna, www.mozarthausvienna.at

29.9.2020-24.1.2021: Beethoven moves

La rassegna al Kunsthistorisches Museum Vienna partendo da dipinti, disegni e sculture, film, video e performance vuole creare una connessione visiva fra l'epoca attuale e la musica, nonché l'epoca di Beethoven. Sono esposte tele di Caspar David Friedrich, schizzi di William Turners, lavori grafici di Francisco de Goya e Jorinde Voigt, sculture di Auguste Rodin, Rebecca Horn e John Baldessari, una scultura performativa di Tino Sehgal, video e molte altre opere.

Kunsthistorisches Museum Wien (Museo di Storia dell’Arte), Maria-Theresien-Platz, 1010 Vienna, www.khm.at, www.beethovenbewegt.at

27.11.2020-4.4.2021: Ispirazione Beethoven. Una sinfonia in immagini. Vienna 1900

La Sesta Sinfonia di Beethoven, detta “Pastorale”, ispirò Josef Maria Auchentaller, pittore, esponente viennese dello stile Liberty e collega di Klimt, a realizzare un monumentale ciclo pittorico per la sala della musica del goielliere Georg Adam Scheid. La sala viene ricostruita per la prima volta al Museo Leopold ed è un simbolo dell'ammirazione che gli artisti della Secessione viennese della fin de siècle nutrivano per Beethoven.

Leopold Museum (Museo Leopold), MuseumsQuartier Wien, Museumsplatz 1, 1070 Vienna, www.leopoldmuseum.org

Eventi musicali di spicco

Le composizioni di Beethoven si possono nuovamente ascoltare dal vivo. Tra gli highlight va annoverata una serata al Theater an der Wien con in programma la musica di scena composta da Beethoven per il trauerspiel di Goethe “Egmont” e passaggi dell’unica opera lirica scritta dal Maestro, il “Fidelio”. Al Wiener Konzerthaus Rudolf Buchbinder, uno dei più noti interpreti di Beethoven (sette serate dall’11 ottobre 2020 al 25 maggio 2021), interpreta tutte le sonate per pianoforte del compositore. Al motto “All Together: A Global Ode to Joy” il 16 ottobre 2020 si può ascoltare la Nona Sinfonia nell’esecuzione dell'ensemble ORF Radio-Symphonieorchester Wien. Al Musikverein il 27 settembre 2020 l’orchestra Württembergische Philharmonie Reutlingen interpreta tra gli altri pezzi anche la Settima Sinfonia di Beethoven. L’11 novembre 2020 si esibisce qui anche il Japan Festival Orchester & Chor con il Concerto n. 3 per pianoforte e orchestra e la Nona Sinfonia. Un “Tribute to Beethoven” lo propongono anche i musicisti e le musiciste dell’ensemble Bartolomey in occasione di due serate (15 ottobre e 1° dicembre 2020) al MuTh, la sala da concerto e teatrale del Coro dei Piccoli Cantori di Vienna.

Al Duomo di Santo Stefano verrà eseguita il 21 novembre 2020 la Messa in do maggiore di Beethoven. La Collezione di Strumenti musicali storici alla Hofburg di Vienna propone il 27 settembre 2020 una matinée e il 17 dicembre una soirée in onore del grande Maestro.

Il gruppo teatrale Theaterfink ispirandosi ai frequenti traslochi di Beethoven ha ideato un pezzo teatrale itinerante dal titolo “Ludwig van Beethoven – Der Um-Zugvogel”. Un pupazzo di Beethoven a grandezza naturale sarà presente in diverse date e sedi e accompagnerà musicalmente il suo pubblico in un viaggio attraverso l'epoca del Biedermeier a Vienna.

Theater an der Wien, Linke Wienzeile 6, 1060 Vienna, www.theater-wien.at

Wiener Konzerthaus, Lothringerstrasse 20, 1030 Vienna, www.konzerthaus.at

Musikverein, Musikvereinsplatz, 1010 Vienna, www.musikverein.at

MuTh – Konzertsaal der Wiener Sängerknaben (Sala da Concerto dei Piccoli Cantori di Vienna), Am Augartenspitz 1, 1020 Vienna, www.muth.at

Stephansdom, Stephansplatz, 1010 Vienna, www.kunstkultur.com

Sammlung alter Musikinstrumente (Collezione di Strumenti musicali storici), Hofburg, Neue Burg, Heldenplatz, 1010 Vienna, www.khm.at

Theaterfink, www.theaterfink.at

Luoghi commemorativi di Beethoven

Un vero e proprio luogo di pellegrinaggio per tutti gli ammiratori di Beethoven è il Museo di Beethoven nel 19esimo distretto. Il centro, riaperto nel 2017, propone numerosi oggetti legati alla vita del Maestro a Vienna. È qui che Beethoven compose pezzi per pianoforte, sonate per violino, il suo oratorio “Cristo sul Monte degli Ulivi” e parti della sua sinfonia “Eroica”. In quest’abitazione scrisse anche la sua famosa e mai spedita lettera ai fratelli, il “Testamento di Heiligenstadt”, in cui il grande musicista riflette sulla sua crescente sordità.

Nella Casa Pasqualati all’indirizzo Mölker Bastei nel centro storico di Vienna Beethoven visse con alcune interruzioni per ben otto anni. Si trattava di un appartamento messogli a disposizione dal suo mecenate, il barone Johann Baptist von Pasqualati. Qui il Maestro compose parti del “Fidelio”, diverse sinfonie e diversi pezzi per pianoforte tra cui “Per Elisa”. Ai giorni nostri l’abitazione è un luogo di commemorazione.

Alla Secessione, che nel 1902 dedicò un’intera esposizione al compositore, si può ammirare il celebre “Fregio di Beethoven” di Gustav Klimt. Il dipinto murale lungo 34 metri e alto 2 ispirato alla Nona Sinfonia di Beethoven e all’interpretazione che ne fece Richard Wagner è considerato uno dei capolavori dello stile Liberty. Nel 2020 mentre si ammira l‘opera si può ascoltare con le cuffie una nuova interpretazione del quarto movimento della Sinfonia n. 9 in re minore op. 125 di Beethoven.

La Collezione di Strumenti musicali storici alla Hofburg dedica all’epoca di Beethoven la favolosa Sala dei Marmi. In questa occasione sono esposti anche un busto e due ritratti di Beethoven.

Beethoven Museum (Museo Beethoven), Probusgasse 6, 1190 Vienna, www.wienmuseum.at

Pasqualatihaus (Casa Pasqualati), Mölker Bastei 8, 1010 Vienna, www.wienmuseum.at

Secession (Secessione), Friedrichstrasse 12, 1010 Vienna, www.secession.at

Sammlung alter Musikinstrumente (Collezione di Strumenti musicali storici), Hofburg, Neue Burg, Heldenplatz (Weltmuseum), 1010 Vienna, www.khm.at

Beethoven digitale

ivie – La city guide digitale (per iOS e Android) dell’Ente per il Turismo di Vienna permette di vivere in modo nuovo le attrazioni della città, contiene diversi suggerimenti per intenditori e propone tutta una serie di storie e aneddoti. È disponibile anche un'audio walk attraverso la Vienna di Beethoven. La nuova app dell’Ente per il Turismo di Vienna è scaricabile gratuitamente su dispositivi iOS e Android e punta su curatissime messe in scena arricchite di centinaia di fotografie e decine di video: veramente perfetta per chi desidera conoscere bene Vienna.

L'Ente per il Turismo di Vienna per festeggiare l'anno tematico 2020 ha prodotto un'innovativa voice app per gli assistenti vocali di Amazon e Google. Chi attiva l'Alexa Skill o la Google Action “Beethovens Wien” o “Beethoven’s Vienna” potrà ascoltare l'inizio di una storia interattiva incentrata sulla vita e l'operato di Ludwig van Beethoven. Si potranno così scoprire storie e aneddoti che permetteranno di avvicinarsi alle opere e alla personalità del grande compositore. Non mancheranno le sorprese anche per coloro che di Beethoven se ne intendono. La colonna sonora è costituita da registrazioni dell'Orchestra Sinfonica di Vienna diretta da Philippe Jordan.

ivie – La city guide digitale dell’Ente per il Turismo di Vienna:

Voice app per gli assistenti vocali di Amazon e Google:

Informazioni sull'anno tematico “Wien 2020. Capital of Music” dell'Ente per il Turismo di Vienna:

Contact

Vienna Tourist Board
Helena Hartlauer
Media Relations
Tel. (+ 43 1) 211 14-364