By using our website, you are agreeing to cookies being stored and Google Analytics being used on your device in order to offer the best possible service. You can find more information on this here.


Informazioni stampa Vienna 11/2017 Grandi rassegne viennesi nei primi sei mesi del 2018


Vienna festeggia nel 2018 al motto di Bellezza e abisso. Klimt.Schiele.Wagner.Moser. il Modernismo e quattro dei suoi maggiori esponenti scomparsi tutti nello stesso anno. I pittori Gustav Klimt e Egon Schiele, l’architetto Otto Wagner e il poliedrico Koloman Moser influenzarono in modo decisivo la Vienna a cavallo tra Ottocento e Novecento. Per commemorarli sono state allestite numerose rassegne e manifestazioni.

2.2-7.10.2018: Modernismo viennese. Una nuova epoca musicale

Haus der Musik – Das Klangmuseum (Casa della Musica – Il Museo del suono), Seilerstätte 30, 1010 Vienna, www.hdm.at

13.2-2.9.2018: Stairway to Klimt

Kunsthistorisches Museum Wien (Museo di Storia dell’Arte), Maria-Theresien-Platz, 1010 Vienna, www.khm.at

23.2-4.11.2018: Egon Schiele. Espressione e lirica

Leopold Museum (Museo Leopold), MuseumsQuartier, Museumsplatz 1, 1070 Vienna, www.leopoldmuseum.org

Mostra prevista per marzo-settembre 2018: La nuda verità. Klimt a confronto

Kunsthistorisches Museum Wien (Museo di Storia dell’Arte), Maria-Theresien-Platz, 1010 Vienna, www.khm.at

14.3-29.6.2018: Arnold Schönberg e la Giovane Vienna

Arnold Schönberg Center, Zaunergasse 1-3, 1030 Vienna, www.schoenberg.at

14.3-1.6.2018: Vienna 1924. Tappa dell’avanguardia

Österreichische Friedrich und Lillian Kiesler Privatstiftung (Fondazione privata austriaca Friedrich e Lillian Kiesler), Mariahilferstrasse 1b/Top 1, 1060 Vienna, www.kiesler.org

15.3-7.10.2018: Otto Wagner

Wien Museum Karlsplatz, Karlsplatz 8, 1040 Vienna, www.wienmuseum.at

21.3-7.10.2018: Wagner, Hoffmann, Loos e il design di arredamenti del Movimento moderno di Vienna. Artisti, committenti, produttori di mobili

Hofmobiliendepot. Möbel Museum Wien (Museo del Mobile), Andreasgasse 7, 1070 Vienna, www.hofmobiliendepot.at

22.3-26.8.2018: Klimt non è la fine. Nuovi fermenti nella Mitteleuropa

Belvedere – Unteres Belvedere (Belvedere inferiore), Rennweg 6, 1030 Vienna, www.belvedere.at

Aprile 2018-febbraio 2019: Berg, Wittgenstein, Zuckerkandl: personaggi centrali del Modernismo viennese

Literaturmuseum der Österreichischen Nationalbibliothek (Museo della Letteratura della Biblioteca nazionale austriaca), Johannesgasse 6, 1010 Vienna, www.onb.ac.at/museen/literaturmuseum

24.4-30.9.2018: Arnstein, Todesco, Zuckerkandl. Le padrone di casa e i loro salotti tra arte e politica

Jüdisches Museum Wien (Museo ebraico di Vienna), Palais Eskeles, Dorotheergasse 11, 1010 Vienna, www.jmw.at

Giugno-settembre 2018: La cultura dei salotti della vecchia Vienna – Splendido palcoscenico della società

Ernst Fuchs Museum in der Otto Wagner Villa (Museo di Ernst Fuchs nella Villa di Otto Wagner), Hüttelbergstrasse 26, 1140 Vienna, www.ernstfuchsmuseum.at

Siti internet dedicati all’anno 2018 a Vienna e al Modernismo viennese:

Altri grandi rassegne nei primi sei mesi a Vienna

26.1.2018-13.1.2019: Tesori del sapere. 650 anni di Biblioteca nazionale austriaca.

La Biblioteca nazionale austriaca nel 2018 festeggia il 650esimo anniversario della sua fondazione. Questa grande ricorrenza è l’occasione per allestire una mostra veramente speciale: per un anno nel Salone di Gala saranno esposti eccezionali oggetti che fanno parte delle collezioni della Biblioteca. Fiancheggierà la rassegna una ricco ventaglio di manifestazioni. Tra gli oggetti presentati ci saranno manoscritti dallo sfondo dorato e pregiate stampe del primo periodo della tipografia, significativi esempi della storia del libro e del pensiero europeo. Si potranno inoltre ammirare spartiti, cartine geografiche, fotografie, opere di arte grafica e preziosi manoscritti, tutti eccezionali pezzi facenti parte delle otto collezioni del centro.

Österreichische Nationalbibliothek (Biblioteca nazionale austriaca), Prunksaal (Salone di Gala), Josefsplatz 1, 1010 Vienna, www.onb.ac.at

2.2-12.8.2018: Günter Brus. Mi muovo …/21er Haus

Günter Brus, uno dei più radicali esponenti dell’Azionismo viennese, a partire dall’inizio degli anni Sessanta fece del proprio corpo un luogo di confronto artistico. In occasione del suo 80esimo compleanno il 21er Haus allestisce una vasta retrospettiva dedicata all’intero operato di questo artista austriaco d’eccezione.

21er Haus, Arsenalstrasse 1, 1030 Vienna, www.21erhaus.at

14.2-24.6.2018: Man Ray/Kunstforum Wien

Le fotografie di Man Ray sono immancabili nelle panoramiche su Dadaismo e Surrealismo, ma pochi nell’area di lingua tedesca conoscono il suo operato in altri campi. L’artista non si muoveva solo fra diversi mezzi espressivi, ma anche fra le due diverse metropoli dell’arte del 20esimo secolo, Parigi e New York, dove Man Ray viveva alternativamente. La rassegna si dedica al personaggio di Man Ray nella sua totalità e rivolge uno sguardo critico a temi che caratterizzarono i suoi lavori per tutta la vita come i concetti di vicinanza e distanza.

Bank Austria Kunstforum Wien, Freyung 8, 1010 Vienna, www.kunstforumwien.at

16.2-13.5.2018: L’acquarello viennese/Albertina

La mostra propone una serie di immagini di rara bellezza, che in parte appartengono alla collezione del museo e in parte sono state prese in prestito da prestigiosi centri, dimostrando così in modo suggestivo l’importanza dell’acquarello viennese per l’arte viennese del 19esimo secolo. Una trasparente leggerezza, tonalità brillanti e atmosfericità sono le caratteristiche principali dell’acquarellistica viennese di quest’epoca. Paesaggi e vedute di città tecnicamente curatissimi, ritratti dettagliati, dipinti di genere e composizioni floreali costituiscono il ricco repertorio di motivi di questo periodo di fioritura dell’arte austriaca.

Albertina, Albertinaplatz 1, 1010 Vienna, www.albertina.at

7.3-29.7.2018: Rachel Whiteread/21er Haus

Da oltre 25 anni Rachel Whiteread (nata nel 1963 a Londra) concretizza l’immateriale. Le sue plastiche rendono visibile il vuoto e risvegliano ricordi di ciò che è perduto per sempre. Il centro 21er Haus propone per la prima volta in Austria uno spaccato dell’operato della celebre artista britannica.

21er Haus, Arsenalstrasse 1, 1030 Vienna, www.21erhaus.at

16.3-24.6.2018: Keith Haring/Albertina

L’Albertina dedica una vasta retrospettiva a Keith Haring (1958–1990), che nel 2018 avrebbe compiuto 60 anni. La mostra illustra l’operato dell’eccezionale artista statunitense, analizzandone sia gli aspetti formali sia il suo posizionamento nella storia dell’arte. I riflettori sono puntati sul linguaggio semiotico, unico nel suo genere, di Haring, un alfabeto artistico che si snoda come un filo rosso attraverso i suoi lavori. Con le sue creazioni grafiche realizzate nella metropolitana, le sue tele, i suoi disegni e le sue sculture Haring si concentra sui temi dell’ingiustizia sociale e della perenne trasformazione.

Albertina, Albertinaplatz 1, 1010 Vienna, www.albertina.at

19.3 -13.10.2018: 300 anni di porcellane viennesi 1718-2018/Museo della Porcellana Augarten

Al centro della rassegna organizzata al Museo della Porcellana Augarten c’è il dialogo avviato fin dal 1718 fra i creatori e gli utilizzatori delle porcellane viennesi. Oggetti ideati da designer innovativi nelle diverse epoche sono messi a confronto con le persone o i luoghi in cui vengono utilizzati. Anche i designer che cooperano attualmente con la Manifattura Augarten sono stati invitati ad allestire la sezione espositiva dedicata all’epoca attuale.

Porzellanmuseum im Augarten (Museo della Porcellana Augarten), Obere Augartenstrasse 1, 1020 Vienna, www.augarten.com

16.5-23.9.2018: 300 anni di manifattura viennese di porcellane /MAK

Una vasta rassegna al MAK illustra la storia della manifattura viennese di porcellane e presenta la sua fondazione nel 1718 come il risultato di un trasferimento culturale tra Asia ed Europa. Lo stile e il gusto dei prodotti della manifattura viennese, che dopo la Manifattura di Meissen, fondata nel 1710, è la seconda più antica in Europa, rappresentarono fin dalla fondazione e poi anche nel Settecento e nell’Ottocento un importante standard di riferimento. La mostra propone pezzi presi in prestito in tutto il mondo e capolavori facenti parte della Collezione del centro. Il MAK, che dalla sua fondazione custodisce il lascito della manifattura di porcellane imperiale chiusa nel 1864, è anche attivo nella ricerca sulla porcellana.

MAK – Österreichisches Museum für angewandte Kunst / Gegenwartskunst (Museo austriaco di Arti Applicate/Arte Contemporanea), Stubenring 5, 1010 Vienna, www.mak.at

Relazioni Stampa Italia

Relazioni Stampa Svizzera

Ente per il Turismo di Vienna
Nikolaus Gräser
tel. (+ 43 1) 211 14-365

Recommend article

Please complete all the mandatory fields marked with *.
The data and email addresses you provide will not be saved or used for other purposes.

From
to
Rate this article
Recommend article

Please complete all the mandatory fields marked with *.
The data and email addresses you provide will not be saved or used for other purposes.

From
to
Feedback to the vienna.info editorial team

Please complete all the mandatory fields marked with *.

Title *
Service links