By using our website, you are agreeing to cookies being stored and Google Analytics being used on your device in order to offer the best possible service. You can find more information on this here.

B2B service for the tourism industry To website for visitors to Vienna
Colorful tiles on the roof of St. Stephen's Cathedral in Vienna

Informazioni stampa Vienna 01/2017 Corso di valzer e chitarre elettroniche

L’Hotel Bristol è situato di fronte all’Opera di Stato di Vienna, non c’è da stupirsi dunque se i rapporti con il celebre teatro lirico sono ottimi. Salon Opéra: è questo il nome delle manifestazioni allestite nel lussuoso hotel lungo la Ringstrasse in occasione di prime di opere liriche: sorseggiando un buon tè accompagnato da delizie culinarie e da un bicchiere di spumante si possono ascoltare le conversazioni che Thomas Dänemark, Segretario generale degli Amici dell’Opera di Stato di Vienna, conduce con noti divi dell’opera lirica (cantanti, direttori d’orchestra, registi) e scoprire così tante cose interessanti sull’opera e l’attuale allestimento. All’Hotel Imperial invece è possibile prenotare un concerto serale di musica classica alquanto insolito: il ciclo di concerti Bösendorfer Konzertzyklus abbina infatti la passione per la musica ai piaceri del palato. Dopo il concerto Stefan Speiser, il sous chef del ristorante dell’hotel OPUS, delizia i suoi ospiti con un menù composto per l’occasione. Chi all’Hotel Imperial insieme alla suite prenota un pacchetto speciale riceverà in omaggio il proprio CD musicale personale, compilato da uno specialista sulla base di un test sui gusti musicali personali.

Il Palais Coburg Residenz propone un esclusivo pacchetto di Capodanno che, oltre a quattro pernottamenti in una Imperial suite, prevede anche due biglietti per il Concerto di Capodanno dell’Orchestra Filarmonica di Vienna al Musikverein. All’Hotel Sacher Wien dietro l’Opera di Stato le suite presidenziali hanno il nome di famose opere liriche come “Il flauto magico” di Mozart o la “Madame Butterfly” di Puccini. L’elegantissima penthouse suite porta il nome di un’opera lirica di Claude Debussy, “Pelléas et Mélisande”.

Chi vuole imparare a ballare il valzer potrà recarsi all’hotel boutique Donauwalzer, situato lungo il Gürtel. Qui si organizzano settimanalmente per gli ospiti dell’hotel lezioni di valzer tenute da esperti maestri di ballo. Chi invece vuole cimentarsi al pianoforte lo potrà fare nella lussuosa suite presidenziale del Park Hyatt Vienna. Con la sua superficie di 170 m² la suite offre posto per un elegante pianoforte Bösendorfer. Nelle due sedi viennesi della catena Ruby Hotels (Ruby Sofie nel terzo distretto e Ruby Marie nel settimo distretto) si possono noleggiare gratuitamente chitarre elettriche da allacciare agli amplificatori situati nelle camere. Si prega di moderare il volume per non disturbare gli ospiti delle altre camere.

Relazioni Stampa Italia

Relazioni Stampa Svizzera

Ente per il Turismo di Vienna
Nikolaus Gräser
tel. (+ 43 1) 211 14-365

Rate this article
Feedback to the vienna.info editorial team

Please complete all the mandatory fields marked with *.

Title *
Service links