By using our website, you are agreeing to cookies being stored and Google Analytics being used on your device in order to offer the best possible service. You can find more information on this here.

B2B service for the tourism industry To website for visitors to Vienna
Colorful tiles on the roof of St. Stephen's Cathedral in Vienna

Informazioni stampa Vienna 09/2016 Mangiare bene a Vienna, anche in periferia

In Wallensteinstrasse, una via non proprio spettacolare del 20esimo distretto, lontano dal centro, non ci si aspetterebbe di trovare un ristorante per buongustai. Invece qui al numero 59 è situato uno dei migliori ristoranti della città: Mraz und Sohn. “Vale la pena di fare un po’ di strada in più”, scrive la Guida Michelin Main Cities of Europe 2016, che ha conferito due stelle alla cucina creativa e innovativa, al servizio professionale e cordiale, nonché all’eccellente consulenza enologica del team di Markus Mraz. Un ristorante che non è stato ancora valutato dalle guide culinarie è Amador’s Wirtshaus und Greisslerei nel 19esimo distretto, che la star tedesca della cucina Juan Amador ha aperto nel marzo 2016 insieme al noto viticoltore viennese Fritz Wieninger. Il ristorante propone menu di sei portate mentre l’annessa gastronomia offre una selezione di raffinate specialità.

Agli appassionati di pietanze insolite si consiglia di recarsi al limite meridionale della città dove Andreas Gugumuck in una fattoria che risale a quattro secoli fa punta tutto su una tradizionale specialità viennese: la chiocciola borgognona. Nel suo Bistro am Gugumuck-Hof lo chef serve le sue chiocciole allevate all’aperto. Sempre nel decimo distretto, a pochi passi dal capolinea della linea del metrò U1 si trova la trattoria Meixner’s Gastwirtschaft che con le sue eccellenti pietanze celebra la Cucina Viennese più raffinata. La trattoria è nota per i suoi squisiti piatti a base di agnello e propone una vasta scelta di ottimi vini e birre.

Sembra proprio che nelle zone dei capolinea dei mezzi pubblici si trovino ottimi ristoranti. Al capolinea del tram 43, nel 17esimo distretto, è stata rivitalizzata una leggendaria trattoria di periferia che per anni era rimasta chiusa: Pichlmaiers Zum Herkner. Il locale punta sui classici della cucina austriaca come Beuschel, un piatto a base di frattaglie di vitello, Schnitzel, la cotoletta impanata, e gulash. La qualità è eccellente. Al capolinea del tram 40, nell’adiacente 18esimo distretto, la trattoria Herbeck propone tradizionale cucina austriaca con un tocco di innovazione. D’estate il vasto giardino è perfetto per rilassarsi all’ombra di alberi secolari. E al capolinea del tram 38, nel 19esimo distretto, nel bel mezzo del sobborgo di Grinzing, noto per i suoi Heurige, la viticoltrice Jutta Kalchbrenner ha realizzato una sua versione di un Heurige originale e autentico. Il suo Buschenschank in Residence propone ottimi vini di produzione propria (azienda Jutta Ambrositsch) e un buffet a base di specialità regionali diverse da quelle servite in tutti gli altri locali di questo genere.

Relazioni Stampa Italia

Relazioni Stampa Svizzera

Ente per il Turismo di Vienna
Nikolaus Gräser
tel. (+ 43 1) 211 14-365

Rate this article
Feedback to the vienna.info editorial team

Please complete all the mandatory fields marked with *.

Title *
Title
Service links