By using our website, you are agreeing to cookies being stored and Google Analytics being used on your device in order to offer the best possible service. You can find more information on this here.

B2B service for the tourism industry To website for visitors to Vienna
Colorful tiles on the roof of St. Stephen's Cathedral in Vienna

Informazioni stampa Vienna 01/2015 VIDEO: 150 anni di Ringstrasse: Museo di Storia dell’Arte e Museo di Storia naturale

Download Video (MP4, 135 MB)

Gottfried Semper e Carl von Hasenauer progettarono il Kunsthistorisches Museum nello stile del tardo Rinascimento italiano per rispecchiare il suo ruolo di palazzo delle belle arti. A realizzare le decorazioni degli interni, lungo le pareti e sui soffitti, furono celebri pittori tra cui Hans Makart e Gustav Klimt. La costruzione è situata nei pressi della Hofburg, lungo la Ringstrasse, e fu inaugurata nel 1891. La raccolta di opere d’arte esposta da allora al Kunsthistorisches Museum è il frutto della passione per il collezionismo e dell’apertura politica e culturale degli arciduchi e imperatori della casa asburgica, e comprende oggetti dell’antico Egitto, dell’Antichità classica, del Medioevo e dell’Età moderna. Ne fanno parte meravigliose sculture, opere dei maggiori artisti del Rinascimento e del Barocco, la più estesa raccolta mondiale di dipinti di Bruegel, capolavori dell’entourage della corte degli Asburgo e molti altri lavori. Grazie a questi tesori il KHM è una delle maggiori raccolte artistiche al mondo.

La Pinacoteca ospita numerosi capolavori dell’arte occidentale, tra cui la “Madonna del prato” di Raffaello, l’“Allegoria della pittura” di Vermeer, i ritratti delle infanti di Velázquez, dipinti di Rubens, Rembrandt, Dürer, Tiziano e Tintoretto. La Kunstkammer, che espone oggetti della Camera dell’Arte e delle Curiosità degli Asburgo, è stata solennemente riaperta nel marzo 2013. La collezione è una delle più preziose al mondo e comprende pregiati oggetti medievali, rinascimentali e barocchi, tra cui la famosa Saliera di Benvenuto Cellini.

Il gemello architettonico del Kunsthistorisches Museum è situato all’altro lato di piazza Maria-Theresien-Platz. Il Museo di Storia naturale fu inaugurato nel 1889 e con i suoi 30 milioni di pezzi esposti rappresenta uno dei maggiori musei di storia naturale al mondo. Chi lo visita potrà fare un viaggio attraverso la storia del nostro pianeta ed esplorare la natura in tutte le sue incredibili sfaccettature. Che si vada a vedere la statuetta della Venere di Willendorf, si faccia un giro attraverso le 39 splendide sale espositive, si partecipi a interessanti visite guidate per bambini o si ammiri il centro storico di Vienna dall’alto del tetto, una cosa è certa: il Museo di Storia naturale ha sorprese in serbo per tutti, grandi e piccini.

Nella Sala dei Dinsauri, oltre agli scheletri e ai resti di giganteschi animali preistorici si potrà ammirare un allosauro in grandezza naturale che sembra vivo, si muove ed emette versi spaventosi. L’essere umano e la sua evoluzione sono al centro dell’attenzione nelle sale dedicate all’antropologia. Ad una “morphing station” i visitatori si possono trasformare in uomini primitivi e inviare agli amici una propria foto. La Sala delle pietre preziose del museo splende nel vero senso della parola, grazie ad un topazio che pesa 117 chilogrammi e al “bouquet di gioielli” di Maria Teresa. La maggiore e più antica raccolta di meteoriti al mondo si trova nella Sala dei meteoriti. Si possono qui ammirare ben 1.100 pietre “cadute dal cielo”. Con l’aiuto di un simulatore si può simulare in 3D su uno schermo il violento impatto di un meteorite.

125 anni fa la dedica imperiale sistemata sopra l’entrata del palazzo recitava “Al regno della natura e al suo studio”, e qui ancora oggi si continua ad operare all’insegna di questo motto.  È questo l’approccio in base al quale ancora oggi si opera nel museo. Dato che anche in un palazzo delle scienze il tempo non si ferma, in occasione del suo anniversario è stato presentato il nuovo Planetario digitale, che con un sistema di proiezione full-dome consente ai visitatori di fare un viaggio virtuale ma dalle solide basi scientifiche ad esempio al limite della Via lattea o agli anelli di Saturno.

  • Kunsthistorisches Museum Wien (Museo di Storia dell’Arte), Maria-Theresien-Platz, 1010 Vienna, www.khm.at
  • Naturhistorisches Museum Wien (Museo di Storia naturale), Maria-Theresien-Platz, 1010 Vienna, www.nhm-wien.ac.at

Relazioni Stampa Italia

Relazioni Stampa Svizzera

Ente per il Turismo di Vienna
Nikolaus Gräser
tel. (+ 43 1) 211 14-365

Rate this article
Feedback to the vienna.info editorial team

Please complete all the mandatory fields marked with *.

Title *
Title
Service links