By using our website, you are agreeing to cookies being stored and Google Analytics being used on your device in order to offer the best possible service. You can find more information on this here.

B2B service for the tourism industry To website for visitors to Vienna
Colorful tiles on the roof of St. Stephen's Cathedral in Vienna

Informazioni stampa Vienna 05/2013 VIDEO: Palazzo di Città Liechtenstein

Download Video (MP4, 89 MB)

Le fastose sale, caratterizzate da soffitti con stucchi, un opulento allestimento in stile neorococò, preziosi rivestimenti in seta pura alle pareti, mobili originali restaurati con massima cura, nonché un raffinato parquet di Michael Thonet vanno a formare un insieme armonioso che permette di fare un viaggio in epoche passate. Conduce ai due piani superiori del Palazzo di Città che negli ultimi quattro anni sono stati completamente restaurati, una delle più belle scalinate barocche di Vienna. Nel cortile è stato realizzato un deposito interrato di tre piani per i tesori delle Collezioni principesche che si trovano a Vienna.

A partire dal maggio 2013 al Palazzo di Città Liechtenstein si potrà ammirare, nel corso di visite guidate aperte al pubblico o di manifestazioni, una selezione di opere d'arte del Biedermeier e del Classicismo facenti parte della collezione privata dei principi di Liechtenstein. Inoltre le fastose sale del Palazzo di Città costituiscono una sede esclusiva per eventi e convention. Le visite guidate pubbliche in lingua tedesca hanno luogo in determinati venerdì dalle 17 alle 18.30, e saranno inoltre disponibili informazioni in lingua inglese. Il Palazzo di Città, che appartiene ai principi Liechtenstein come del resto anche il Palazzo in Villa nel nono distretto, è situato in Bankgasse, in pieno centro storico, nelle immediate vicinanze della Ringstrasse, il viale ad anello che racchiude il centro di Vienna, accanto ai giardini del Burggarten e del Volksgarten.

I lavori di costruzione del Palazzo di Città Liechtenstein furono avviati nel 1691 su commissione del conte Dominik Andreas Kaunitz in base ai progetti di Enrico Zuccalli. Nel 1694 il principe Johann Adam Andreas I von Liechtenstein fece completare la costruzione da Domenico Martinelli, che realizzò sul lato che dà sulla Bankgasse il primo monumentale portale barocco di Vienna. Il principe Alois II von Liechtenstein fece ristrutturare il palazzo dal 1836 al 1847 secondo lo stile del "secondo rococò", è questo il primo e più significativo esempio di interni in questo stile a Vienna. L'edificio era inoltre noto nell'Ottocento per la sua tecnica all'avanguardia: un ascensore per quattro piani, un sistema di comunicazione interna basato su condutture in caucciù e seta ed un riscaldamento ad aria calda con soffietti elegantemente integrati nei rivestimenti delle pareti. Gravi devastazioni causarono durante la Seconda Guerra Mondiale i bombardamenti, e la caduta di un aereo sul tetto. La famiglia stessa aveva subito gravi perdite patrimoniali durante la guerra e nel periodo immediatamente successivo, e fu dunque possibile avviare la riparazione ed il restauro del palazzo solamente nel 1974/76.

Stadtpalais Liechtenstein (Palazzo di Città)

Bankgasse 9, 1010 Vienna
www.palaisliechtenstein.com

Visite guidate pubbliche nel 2013 (solo su prenotazione): 3.5 + 17.5, 7.6 + 21.6, 5.7 + 19.7, 2.8 + 23.8, 6.9 + 20.9, 4.10 + 18.10, 8.11 + 22.11, 6.12 + 20.12.2013, dalle 17 alle 18.30

Relazioni Stampa Italia

Relazioni Stampa Svizzera

Ente per il Turismo di Vienna
Nikolaus Gräser
tel. (+ 43 1) 211 14-365

Rate this article
Feedback to the vienna.info editorial team

Please complete all the mandatory fields marked with *.

Title *
Title
Service links