By using our website, you are agreeing to cookies being stored and Google Analytics being used on your device in order to offer the best possible service. You can find more information on this here.

B2B service for the tourism industry To website for visitors to Vienna
Colorful tiles on the roof of St. Stephen's Cathedral in Vienna

Informazioni stampa Vienna 03/2013 Hotel viennesi fuori dal comune

I gestori di Chez Cliché propongono alla loro clientela appartamenti individuali di personaggi viennesi fittizi. Ad esempio quello dell'ex-fantino Raul, la cui abitazione tutta arredata in pelle e legno con tanto di sellino entusiasma gli appassionati di equitazione. O anche quello dell'hostess Bella, nei cui appartamento sono disseminati i bei souvenir che si è portata dietro dai suoi viaggi. O anche quello del regista Koloman, il cui alloggio sembra il palcoscenico di un teatro. Gli otto appartamenti (a partire da una superficie di 40 m²) sono situati in posizione centrale, ed il loro arredamento è stato curato nei minimi dettagli. L'intenzione è di far sì che coloro che vi alloggiano si sentano come se fossero ospiti di un amico o di un'amica viennese. Su richiesta gli ideatori di Chez Cliché forniscono anche suggerimenti sui ristoranti e prenotano biglietti per i concerti.

La formula di Urbanauts Street Lofts consiste invece nel trasformare locali commerciali in disuso in camere da hotel. Il terzetto di architetti Kohlmayr Lutter Knapp ha scelto per questo nuovo utilizzo locali al pianterreno che un tempo erano occupati da negozi. Le stanze, di circa 25 m² ciascuna, vengono così trasformate in camere d'albergo, dotate di un raffinato sistema di veneziane per schermare, a seconda dei gusti, le vetrine. Gli artisti che sono incaricati di arredare le camere si occupano anche di far sì che non manchi il tocco viennese. Nel prezzo per la stanza è compreso anche il noleggio di due biciclette per la durata del soggiorno. Diversi Urbanauts in un quartiere formano un hotel diffuso, i cui servizi sono situati nelle vicinanze: il caffè accanto ad esempio è la sala per la prima colazione, il bagno turco di fronte l'area wellness, ed il bar all'angolo l'american bar dell'hotel. Tutti questi locali e suggerimenti sono indicati su una piantina nella camera d'albergo. Il primo Street Loft viennese, che porta il nome "Die Schneiderin" (la sarta) è stato aperto nell'estate 2011 nelle vicinanze del sobborgo trendy Freihaus, nel quarto distretto di Vienna. Apriranno nella primavera 2013 tre altre sedi nelle vicinanze.

Relazioni Stampa Italia

Relazioni Stampa Svizzera

Ente per il Turismo di Vienna
Nikolaus Gräser
tel. (+ 43 1) 211 14-365

Rate this article
Feedback to the vienna.info editorial team

Please complete all the mandatory fields marked with *.

Title *
Title
Service links