By using our website, you are agreeing to cookies being stored and Google Analytics being used on your device in order to offer the best possible service. You can find more information on this here.

B2B service for the tourism industry To website for visitors to Vienna
Colorful tiles on the roof of St. Stephen's Cathedral in Vienna

Informazioni stampa Vienna 04/2012 Tipicamente viennese: il Duomo di Santo Stefano

Il Duomo di Santo Stefano è situato nel cuore di Vienna, in un'area con una lunga storia alle spalle. Lì dove oggi si trova la piazza Stephansplatz furono scoperti nel corso di scavi archeologici antichi sepolcri del Trecento. Le fondamenta del duomo risalgono al 1147, anno in cui fu qui consacrata la prima chiesa romanica. È questo infatti l'anno di fondazione del Duomo di Santo Stefano. Nel 12esimo secolo la chiesa originale fu ampliata con la realizzazione di un secondo edificio sacro, più grande ed in stile romanico, di cui si è ad esempio conservato il portale principale della cattedrale, sul lato occidentale. Nel 1359 con l'inizio della costruzione del campanile meridionale fu avviato  anche l'ampliamento in stile neogotico di Santo Stefano. Oggi il duomo, che ha una lunghezza complessiva di 107 metri ed una larghezza di oltre 34 metri, è considerato una delle costruzioni più significative del periodo di fioritura e dell'ultima fase dello stile gotico in Mitteleuropa.

Una caratteristica dello "Steffl", così lo chiamano affettuosamente i Viennesi, è il suo grande tetto spiovente con le tegole colorate ed il suo imponente campanile gotico indipendente, il campanile meridionale. Al suo interno la chiesa custodisce tutta una serie di tesori artistici, tra cui il sepolcro in marmo dell'imperatore Federico III, un pulpito del tardo gotico riccamente decorato, un polittico gotico del 1447 (l'Altare di Wiener Neustadt) ed il sepolcro del principe Eugenio di Savoia  (1754). Colpiscono anche i numerosi ornamenti scultorei sulle colonne all'interno della chiesa ed anche sulle mura esterne. Adolf Loos scrisse nella sua raccolta "Trotzdem" che il Duomo di Santo Stefano è "la chiesa più solenne del mondo". Inoltre a questa monumentale costruzione ed alla sua storia sono legati numerosi miti e leggende.

Se il Duomo di Santo Stefano è il simbolo di Vienna, la campana Pummerin è la voce della città. La più grande campana del duomo si trova nel campanile settentrionale e pesa oltre 21 tonnellate. Si può sentire il suo rintocco soltanto in occasione di grandi festività religiose ed in particolari occasioni, come ad esempio per l'elezione del Papa. E naturalmente a Capodanno, quando a mezzanotte in punto nelle strade che circondando lo "Steffl" si dà il benvenuto al Nuovo Anno danzando il "Valzer del bel Danubio blu".

Relazioni Stampa Italia

Relazioni Stampa Svizzera

Ente per il Turismo di Vienna
Nikolaus Gräser
tel. (+ 43 1) 211 14-365

Rate this article
Feedback to the vienna.info editorial team

Please complete all the mandatory fields marked with *.

Title *
Title
Service links