By using our website, you are agreeing to cookies being stored and Google Analytics being used on your device in order to offer the best possible service. You can find more information on this here.

B2B service for the tourism industry To website for visitors to Vienna
Colorful tiles on the roof of St. Stephen's Cathedral in Vienna

Informazioni stampa Vienna 01/2012 Un ventaglio di mostre dedicate a Klimt

In occasione della conclusione dei lavori di restauro e di conservazione e della 150esima ricorrenza dell'anniversario della nascita di Gustav Klimt il Museo di Arti applicate/Arte contemporanea MAK allestisce nel 2012 una rassegna dedicata ai lavori preparatori di Gustav Klimt per il mosaico nella sala da pranzo del Palais Stoclet di Bruxelles, il capolavoro della raccolta. I nove disegni, che misurano circa un metro per due, furono realizzati nel 1910 e nel 1911. Klimt, prima di iniziare il lavoro, aveva solo un'idea approssimativa di come sarebbe stato il fregio nei suoi dettagli. Attraverso diverse modifiche dei disegni preparatori in scala 1:1 poco alla volta la celebre opera d'arte prese forma. Queste modifiche sono state documentate nel corso dei lavori di restauro e conservazione, e si è voluto anche ripercorrere le tappe del lavoro di Klimt e paragonare le sue indicazioni alle parti di mosaico realizzate ed ai frammenti facenti parte della collezione della Wiener Werkstätte.

Il Museo austriaco del Teatro pone la nota tela di Gustav Klimt "Nuda Veritas" al centro di una mostra straordinaria. La "Nuda Veritas", un'imponente figura femminile alta due metri, tiene uno specchio rivolto verso l'osservatore. Il dipinto apparteneva allo scrittore austriaco Hermann Bahr (1863-1934), il cui lascito è passato al Museo austriaco del Teatro. Bahr, un amico di Klimt ed un grande mecenate dell'arte del suo tempo, rispose alle aspre polemiche legate all'operato di Klimt con il suo saggio "Gegen Klimt" (Contro Klimt).

Il Wien Museum possiede una notevole raccolta di opere di Klimt che presenterà per la prima volta interamente nel 2012. Il museo vanta infatti la più vasta collezione mondiale di disegni di Klimt, ben 400 capolavori, schizzi e disegni preparatori che rispecchiano tutte le sue fasi creative. La presentazione di tutti i disegni permette di conoscere i dettagli di singoli gruppi di opere accomunate da un tema. A prescindere dai disegni, il museo presenta anche alcune tele tra cui l'opera più pregiata del museo, il "Ritratto di Emilie Flöge" del 1902.

Il Museo austriaco del Folclore possiede 350 campioni tessili del lascito di Emilie Flöge (1874-1952). La compagna e musa di Klimt era titolare del salone di alta moda "Schwestern Flöge" in Mariahilfer Strasse, dove ideava personalmente molti dei modelli in vendita destinati all'alta società di Vienna. La rassegna presenta per la prima volta ricami dai colori brillanti, delicati merletti, finissima passamaneria, stoffe con decorazioni in stile Liberty. La maggior parte della raccolta proviene in gran parte dall'area del sud-est europeo.

Il Belvedere Superiore presenta in occasione della ricorrenza "150 anni di Gustav Klimt" la mostra "Gustav Klimt/Josef Hoffmann. Pionieri del Modernismo" (fino al 4 marzo 2012 al Belvedere inferiore) e dalla metà del giugno 2012 un'altra esposizione ispirata all'anniversario della nascita del Maestro.

Una mostra al Künstlerhaus punta i riflettori sugli elementi artistici e biografici che accomunano Gustav Klimt alla più importante associazione di artisti della Mitteleuropa. Dal 1891 al 1897 Klimt fu membro del Künstlerhaus e partecipò a numerose sue attività. I contatti del circolo, inoltre, gli procurarono diversi incarici pubblici. L'archivio dell'istituzione comprende una serie di documenti, lettere e fotografie che documentano la vita e l'operato dell'artista.

  • Gustav Klimt: Erwartung und Erfüllung, Entwürfe zum Mosaikfries im Palais Stoclet (Aspettativa ed compimento. Progetti per il fregio a mosaico del Palais Stoclet), 21.3-15.7.2012, MAK Österreichisches Museum für angewandte Kunst/Gegenwartskunst (Museo austriaco di Arti applicate/Arte contemporanea), Stubenring 5, 1010 Vienna, www.mak.at
  • Gegen Klimt. Die „Nuda Veritas" und ihr Verteidiger Hermann Bahr (Contro Klimt. La „Nuda Veritas" e il suo difensore Hermann Bahr), 10.5-29.10.2012, Österreichisches Theatermuseum (Museo austriaco del Teatro), Lobkowitzplatz 2, 1010 Vienna, www.theatermuseum.at
  • Klimt. Die Sammlung des Wien Museums (Klimt. La Collezione del Wien Museum), 16.5-16.9.2012, Wien Museum, Karlsplatz, 1040 Vienna, www.wienmuseum.at
  • Objekte im Fokus: Die Textilmustersammlung Emilie Flöge (Oggetti in primo piano: la raccolta di campioni tessili di Emilie Flöge), 25.5-14.10.2012, Österreichisches Museum für Volkskunde (Museo austriaco del Folclore), Laudongasse 15-19, 1080 Vienna, www.volkskundemuseum.at
  • 150 Jahre Gustav Klimt (150 anni di Gustav Klimt), 15.6.2012-6.1.2013, Oberes Belvedere (Belvedere superiore), Prinz-Eugen-Strasse 27, 1030 Vienna, www.belvedere.at
  • Gustav Klimt und das Künstlerhaus (Gustav Klimt e il Künstlerhaus), 6.7-2.9.2012, Künstlerhaus, Karlsplatz 5, 1010 Vienna, www.k-haus.at
  • Informazioni aggiornate  su tutte le rassegne dedicate a Klimt al sito www.klimt2012.info
Gustav Klimt, Porträt Emilie Flöge, 1902

Gustav Klimt, Porträt Emilie Flöge, 1902, Oil on Canvas
Download Images

Relazioni Stampa Italia

Relazioni Stampa Svizzera

Ente per il Turismo di Vienna
Nikolaus Gräser
tel. (+ 43 1) 211 14-365

Rate this article
Feedback to the vienna.info editorial team

Please complete all the mandatory fields marked with *.

Title *
Title
Service links