Best of Vienna: il Prater

Best of Vienna: il Prater
Dr. Ursula Storch, Wien Museum

Download Video (mp4, 136MB)

Download Video transcript

Il "Wurstelprater" copre solo una piccola superficie dell'intera area (6 km2 in totale) del Prater, che è situato nel secondo distretto. Dal 1897 attende i visitatori uno dei simboli di Vienna, noto in tutto il mondo: la Ruota panoramica. Attualmente il Prater propone 250 attrazioni che promettono action & fun, dal nostalgico carosello alla più alta giostra del mondo, dal trenino fantasma alla sala giochi. Il più recente gioiello è la sede viennese di Madame Tussauds, nella piazza di fronte alla Ruota panoramica, al cui interno si trovano 65 statue di cera inserite in scenari interattivi. L'offerta culinaria al Prater è molto varia ma i ristoranti più tipici sono certamente il popolare Schweizerhaus con la sua ottima birra alla spina ed i saporiti stinchi, e la trattoria Eisvogel con la sua premiata cucina viennese.

Chi invece al luna park preferisce la natura troverà ciò che cerca al "grüner Prater", il Prater verde, con i suoi prati, i suoi alberi ed i bei paesaggi fluviali. Il viale rettilineo Hauptallee, costeggiato da innumerevoli ippocastani, è lungo 4,4 km ed è perfetto per correre. Al Prater le occasioni per praticare sport del resto non mancano: d'estate apre lo stabilimento balneare Stadionbad, e si trovano inoltre qui lo stadio Ernst Happel e l'ippodromo Krieau. Di posto al Prater ad ogni modo ce n'è abbastanza: per passeggiare, per fare jogging e skating, per girare in bicicletta e anche per rilassarsi semplicemente in mezzo al verde.

Il Prater di Vienna era un tempo una foresta riparia lungo il Danubio e fungeva da riserva di caccia per gli Asburgo. Nel 1766, sotto la reggenza di Giuseppe II, fu dichiarato area ricreativa ed aperto a tutti i Viennesi. Fu così che iniziò anche la storia del "Wurstelprater", poiché ben presto sorsero qui i primi caffè, trattorie e baracconi. A chi desidera conoscere la storia del Prater si consiglia di recarsi al Pratermuseum. All'interno di un edificio che ospita anche un planetario si possono ammirare numerosi ricordi dell'antico "Wurstelprater" che andò distrutto nel 1945, nelle ultime giornate della Seconda Guerra Mondiale, e fu ricostruito in una versione più moderna dopo il 1948.

31954, Prater: Wildalpenbahn, Vergnügungspark Per scaricare le immagini ad alta risoluzione cliccare qui

Prater

 

 

 

Prater

1020 Vienna
www.praterservice.at

Madame Tussauds

Riesenradplatz, Prater, 1020 Vienna
www.madametussauds.com/wien

Schweizerhaus

Prater 116, 1020 Vienna
www.schweizerhaus.at

Stadtgasthaus Eisvogel

Riesenradplatz 5, Prater, 1020 Vienna
www.stadtgasthaus-eisvogel.at

Pratermuseum

Oswald-Thomas-Platz 1 (accanto alla Ruota panoramica), Prater, 1020 Vienna
www.wienmuseum.at

 

Teilen, bewerten und Feedback
Rate this article
Feedback to the vienna.info editorial team

Please complete all the mandatory fields marked with *.

Title *
Title